La norma disciplina il riconoscimento delle Cooperative di comunità tramite l’istituzione di un apposito Albo regionale che consentirà l’accesso ad agevolazioni ed opportunità garantite dalla regione tra cui la concessione di aree e beni inutilizzati per finalità di interesse generale. Sono previste ipotesi di raccordo con gli Enti Locali, soprattutto nell’attuazione delle politiche attive del lavoro, forme di sostegno finanziario per la costituzione e lo sviluppo delle cooperative stesse, agevolazioni IRAP nel caso siano anche cooperative sociali e incentivi all’occupazione, con un budget di 900mila euro per il triennio 2021-2023.

Riconoscere e sostenere chi si prende cura del proprio territorio, ri-generando l’economia locale, mettendo in comune saperi e riscoprendo la dimensione sociale e mutualistica. Questo è l’obiettivo della proposta di legge, che mi vede prima firmataria, in materia di cooperative di comunità, approvata oggi in commissione attività produttive.” Lo dichiara in una nota Eleonora Mattia, Presidente Commissione lavoro in Consiglio Regionale del Lazio secondo cui, quella licenziata dalla Commissione è una normativa necessaria “soprattutto in una Regione eterogenea come il Lazio dove la grande metropoli romana convive con piccoli comuni e aree interne”.

A nome di Anci Lazio – dichiarano il Presidente di Anci Lazio Riccardo Varone e il Vice Presidente Gianpaolo Nardiesprimiamo grande soddisfazione per l’approvazione, da parte della XI Commissione del Consiglio Regionale del Lazio presieduta dalla Consigliera Marietta Tidei, della PL in materia di Cooperative di Comunità.

Ringraziamo  e ci congratuliamo con la Consigliera Regionale Eleonora Mattia, prima firmataria della proposta di legge, per l’intuizione e il lavoro svolto.

Circa il 70% dei Comuni del Lazio sono con popolazione inferiore i 5.000 abitanti. Grazie a questa prossima legge si offre l’opportunità di incentivare e rafforzare il tessuto socio-economico dei piccoli comuni.

Un passo in avanti importante per la nostra Regione e una grande opportunità per rilanciare le aree interne e generare opportunità di lavoro e sviluppo nelle Comunità. 
L’ Anci Lazio è a disposizione per  diffondere e sviluppare sui territori la nascita di questi nuovi strumenti“.

La cooperativa di comunità è un modello di innovazione sociale dove i cittadini sono produttori e fruitori di beni e servizi, è un modello che crea sinergia e coesione in una comunità, mettendo a sistema le attività di singoli cittadini, imprese, associazioni e istituzioni rispondendo così ad esigenze plurime di mutualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *